Torino Pride - Il Piemonte fa un passo avanti: aspettiamo il patrocinio della Regione per il 17 maggio 2013

Torino Pride - Il Piemonte fa un passo avanti: aspettiamo il patrocinio della Regione per il 17 maggio 2013

Creato: Fri, 20/07/2012 - 15:59
di: Piemonte
Torino Pride - Il Piemonte fa un passo avanti: aspettiamo il patrocinio della Regione per il 17 maggio 2013

COMUNICATO STAMPA COORDINAMENTO TORINO PRIDE. 

Il Piemonte fa un passo avanti: aspettiamo il patrocinio della Regione per il 17 maggio 2013 (giornata mondiale contro l’omo-transfobia) 

Accogliamo con piacere la notizia che i due ordini del giorno in materia di lotta all’omo-transfobia, presentati da Fabrizio Biolé (M5S) e Monica Cerutti (SEL) sono stati approvati dal consiglio regionale del Piemonte. Particolare importanza assumono perchè approvati in una legislatura regionale che – notoriamente – non ha dimostrato particolare affetto per le tematiche LGBT nel proprio mandato. Che sia l’inizio di un primo, timido passo in avanti?

Il primo OdG chiede l’approvazione da parte del Parlamento nazionale della proposta di legge contro l’omo-transfobia finalizzata a colmare la lacuna legislativa che priva di qualsiasi forma di protezione gli individui da atti o comportamenti di questa natura; sollecita altresì i parlamentari piemontesi “ad assumere l’iniziativa per l’approvazione della legge contro l’omo-transfobia” e invita la Giunta regionale “a promuovere: iniziative e progetti contro ogni discriminazione tesi, in particolare, a sensibilizzare i giovani contro l’omofobia, a partire dalla scuola e dall’università; una specifica campagna di comunicazione contro l’omofobia; l’adesione degli enti locali del Piemonte alla Rete Ready, la rete nazionale delle pubbliche amministrazioni contro le discriminazioni”. Il secondo documento invece propone alla Giunta regionale di aderire alla Giornata internazionale contro l’omofobia e la transfobia che sarà celebrata il 17 maggio 2013.

Ringraziando il lavoro di Biolè e della Cerutti (e ricordando che i leader dei loro partiti, Grillo e Vendola, assieme a Di Pietro, hanno rotto il velo dell’ipocrisia dichiarandosi a favore del Matrimonio civile anche per coppie omosessuali), troviamo importanti e graditissimi questi passi avanti della Regione Piemonte, purchè la buona volontà esplicitata in questi documenti, e votata all’unanimità, non si fermi ad un mero proposito di facciata, ma si traduca in reali azioni contro ogni forma di discriminazione. Sarà nostra cura vigilare in tal senso, richiedendo fin da ora alla Regione Piemonte il patrocinio per ogni manifestazione legata alla giornata contro l’omo-transfobia del 17 maggio 2013 promossa dalle associazioni in seno al Coordinamento Torino Pride come già concesso quest’anno dal Comune di Torino.

fonte: torinopride.it