PELLE #3 • In between symbiosis • di Ambra Gatto Bergamasco

PELLE #3 • In between symbiosis • di Ambra Gatto Bergamasco

Creato: Tue, 19/12/2017 - 16:17
di: Torino
Quando:
Sat, 10/02/2018 - 21:00
Proposto da : Garabato
PELLE #3 • In between symbiosis • di Ambra Gatto Bergamasco

• PELLE • presenta:
"IN BETWEEN SYMBIOSIS" 
butoh solo di Ambra Gatto Bergamasco
sabato 10 febbraio | Garabato Oppure Piccolo Piccolo 

IN BETWEEN SYMBIOSIS

Ispirato ai licheni, questa perfomance mette in relazione le velate sfumature di plastica pelle e respiro. I licheni sono forme viventi capaci di adattamento e trasformazione. Noti per le loro capacità resilienti, soppravvivono assorbendo ed utilizzando i cambiamenti climatici ed atmosferici. Così prende vita questa performance. La capacità di ritualizzare tessuti diversi sfruttando le zone interstiziali dei legami simbiotici ed esplorare nuove possibilità di relazione.

AMBRA GATTO BERGAMASCO

Si forma in campo artistico con i rinomati artisti Ulla Alasjarvi e Beppe Bergamasco dalla nascita partecipando sin da giovanissima ai loro lavori di teatro sperimentale negli anni 80 e 90. Teatralmente si forma con tecniche di teatro fisico. Lavora con attori di Peter Brook come la rinomata danzatrice ed attrice indiana Mallika Sarabhai con la quale collabora in India ed Italia. Si forma con danzatori Butoh giapponesi ed europei dal 1998. Fondatrice e direttrice insieme ad Edegar Fernando Starke ed Enrico Pastore del Moving Bodies Butoh & Live Art Festival Torino, festival che si tiene tra Dublino e Torino. Dopo vent'anni di vita accademica ed artistica trascorsa a Dublino, in Irlanda, torna a Torino per dirigere artisticamente il Teatro Espace e le attività del Moving body Festival.
Laurea e master in Antropologia Culturale e Dottorato in Geografia Culturale ed Urbana conseguiti all'Università di Maynooth in Irlanda.Come operatore olistico a Dublino,studia la pratica di Reiki in ospedale e situazioni mediche, apre la clinica 'Reiki Moves' dove offre trattamenti di Reiki Master e Pratiche Sciamaniche (diploma con Shamanism Ireland) con particolare attenzione ai percorsi di recupero delle parti esistenti in ogni essere umano che sono state osucurate, messe in secondo piano dagli eventi di vita vissuta, integrazione post-traumatica, rilassamento, incremento del benessere quotidiano. Offre sessioni individuali a chi è interessato.
A Torino ottiene il 1mo livello del Massaggio Via della Luna creato e insegnato da Shaida Castellà.

----------------------

PELLE 

Ci protegge, ci difende, ci avvolge, ci permette di assorbire, assimilare, percepire. E' il nostro organo più esteso, quello più soggetto a mutamenti, a traumi, più o meno piccoli. Ciò che ci definisce in forma, colore, odore. 
Un punto della situazione, un dialogo, un ricambio di cellule, un filling necessario da proporre agli artisti che operano nel campo delle arti performative.

Oggi, Pelle è un ciclo di incontri su teatro fiscico e di ricerca, danza e performing art, proposto da Silvia Papini in collaborazione con l'Associazione Garabato, che gestisce lo spazio "piccolo-piccolo" di Via Monterosa, 42, a Torino. 

Pelle nasce dall'esigenza di interrogare il performer, non solo sulle possibilità espressive del proprio corpo, sempre più ingabbiato nella Pelle dell'individualismo, della strumentalizzazione egoistica, sostenuta con ferocia da commercianti aguzzini promotori di effimere libertà, ma anche, e soprattutto, attivare un dialogo sul minimo essenziale. 

Quanti di quei centimetri di Pelle sono veramente necessari per definire un momento di creazione collettiva? A che punto, in quale strato la nostra Pelle abbandona la sua definizione di organo di contenimento, protezione, gabbia, iniziando a definirsi come strumento conoscitivo?
Quanto spazio è veramente necessario per affrontare un discorso sulla contemporaneità, sull'arte performativa in tutte le sue sfaccettature, dal teatro, alla danza, alla performing art?
Proporre una rassegna sul corpo nel teatro più piccolo d'Europa è una sfida. 
Pella lancia la sua prima sfida ai performer a partire dal limite costituito dallo spazio disponibile, dalla vicinanza con il pubblico, dall'eliminazione della finzione scenica, dall'atrocità di un corpo costretto, ristretto, denudato dalla vacuità di frivoli manierismi, vivisezionato fino a diventare muscolo vivo, magnifico e pulsante.

----------------------

Prenotazione obbligatoria 
+393407259362
o pagina fb 
o info@teatrogarabato.it

Ingresso riservato ai Soci Arci
Entrata Up to You