Per una nuova legge di cittadinanza. Concerto di Eugenio Rodondi al CafèNeruda.

Per una nuova legge di cittadinanza. Concerto di Eugenio Rodondi al CafèNeruda.

Creato: Mon, 11/12/2017 - 16:05
di: Torino
Per una nuova legge di cittadinanza. Concerto di Eugenio Rodondi al CafèNeruda.

mercoledì 13 dicembre | CafèNeruda Torino Circolo Arci |
evento a sostegno della legge per la riforma della cittadinanza
h.20 cena sociale | h.21.30 Eugenio Rodondi live acustico |

------------------------

Noi uomini e donne della società civile piemontese - associazioni, sindacati, gruppi informali - da diversi mesi abbiamo deciso di mobilitarci al fine di mantenere alta l’attenzione sulle modifiche della legge sulla cittadinanza n.91/1992 per introdurre significativi miglioramenti per l’accesso alla cittadinanza dei minori di origine straniera, attualmente italiani di fatto ma non di diritto.

Il 13 ottobre 2015, la Camera dei Deputati ha approvato il testo unificato in materia di cittadinanza che consentirebbe ai figli di immigrati, nati o cresciuti nel nostro Paese, di diventare italiani accedendo al cosiddetto “Ius soli” e “ius culturae”. Da quella data, però, il testo è rimasto bloccato in Senato e, ancora oggi, non è stato disusso e approvato. 

Una cena, un cantautore, un concerto, uomini e donne che insieme chidedono l'approvazione immediata dello ius soli temperato dell'ius culturae!

#senatorispondi #italianisenzacittadinanza #siiussoli

h 20 ► cena sociale (necessaria prenotazione)
h 21.30 ► Eugenio Rodondi live acustico

Per prenotazioni:
Telefono
011 253000
348-3793726
E-mail: nerudatorino@gmail.com

Evento gratuito riservato ai soci Arci
realizzato con il contributo del Comitato territoriale di Arci Torino

https://www.facebook.com/events/200810093822426/

------------------------

Eugenio Rodondi:
nasce a Torino nel 1988. Poco più che bambino scopre la canzone d'autore e se ne appassiona, con un'intensità ed un'attenzione per i dettagli che caratterizzano anche i suoi brani. A partire dal 2011 la sua presenza sulla scena cantautorale torinese si fa via via più
nasce a Torino nel 1988. Poco più che bambino scopre la canzone d’autore e se ne appassiona, con un’intensità ed un’attenzione per i dettagli che caratterizzano anche i suoi brani. A partire dal 2011 la sua presenza sulla scena cantautorale torinese si fa via via più significativa. Il 2012 è l’anno del primo album ufficiale di Eugenio: “Labirinto”, registrato con la supervisione di Gigi Giancursi e Cristiano Lo Mele (Perturbazione). L’album esce nelnovembre 2012, confezionato in un digipack illustrato da Irene Bedino, e viene presentato ufficialmente il 9 novembre alle Officine Corsare di Torino. Nel 2013 Eugenio entra in contatto con Phonarchia Dischi, dando vita ad una collaborazione per il suo secondo album,”Ocra”. Si avvale della produzione artistica di Nicola Baronti e vede la luce il 17 febbraio 2015. Etichetta “Phonarchia Dischi”, distribuzione “Audioglobe”, ufficio Stampa “Libellula Press”. Il secondo album segna una svolta nella produzione di Eugenio. Nel 2015, alle sonorità della canzone d’autore si aggiunge l’apporto di una band e la scoperta dei ritmi e dei timbri elettronici e “black”. Ocra viene accolto con entusiasmo dal circuito indipendente italiano e, con più di 40 date in tutta Italia, accresce l’interesse del pubblico per le canzoni di Rodondi. L’inizio del 2016 porta con sé l'incontro con la casa di produzione "Dewrec", le Finali del “Premio de Andrè”, e il ritorno in studio per nuove registrazioni.
Il 26 ottobre 2017, per Phonarchia Dischi, esce "D'un tratto", il terzo lavoro in studio, che viene presentato al Jazz Club di Torino e proposto live nei principali club italiani con la tournèe #Tusegiiumichiomiperdo, prodotta da Dewrec con il sostegno di Amaròt e promossa da Sollevante Press.