Presidio e flash mob contro l'omolesbobitransfobia

Presidio e flash mob contro l'omolesbobitransfobia

Creato: Fri, 27/07/2018 - 16:47
di: Torino
Presidio e flash mob contro l'omolesbobitransfobia

Domenica 29 luglio alle 15.00
presidio e flash mob davanti alla Casa del Quartiere di San Salvario
a seguito dell'aggressione a sfondo omofobico a Torino.

Nella tarda serata di sabato 21 luglio si è verificata una gravissima aggressione a sfondo omofobico ai danni di Marco, un ragazzo di 19 anni, all'uscita della fermata della metro Marconi. Il ragazzo, dopo aver risposto a un insulto sul suo modo di camminare proveniente da un gruppo di cinque persone, è stato aggredito da due ragazzi di quel gruppo che si sono scagliati contro di lui con calci e pugni, facendogli perdere i sensi e provocandogli una frattura scomposta alla clavicola, una alla testa e una sul piede. Marco è stato raggiunto da una amica, che ha chiesto aiuto ai passanti senza ottenere risposta. Al termine del pestaggio, si sono avvicinate due persone che lo hanno accompagnato in ospedale.
Marco è stato ricoverato all'Ospedale Molinette, dove ha sporto denuncia e dal quale è già stato dimesso. Purtroppo, a causa delle diverse fratture riportate, dovrà saltare il viaggio a Barcellona previsto come ricompensa per la maturità: questo a sottolineare il fatto che ogni tipo di violenza porta conseguenze anche sul lungo periodo, che posso incidere sulla quotidianità di ogni persona.

Questo gesto esplode con la sicurezza del gruppo nei confronti di un'unica persona, ritenuta colpevole della sua visibilità. I dati recenti vedono un incremento di aggressioni e discriminazioni rivolte a persone LGBT+ in tutta Italia. Nell'attuale momento storico-politico nazionale, che a livello istituzionale punta a legittimare la violenza contro chi è diverso, non possiamo restare a guardare. Torino si è sempre distinta per le buone prassi e le azioni di contrasto alle violenze e alle discriminazioni, per questo siamo fiduciosi che verrà fatta chiarezza sul caso e auspichiamo che le forze dell'ordine possano risalire agli aggressori.

Di fronte a questo caso non vogliamo rimanere con le mani in mano: in accordo e con il sostegno della Città di Torino e Circoscrizione 8 Arcigay Torino "Ottavio Mai" organizza domenica 29 luglio alle 15.00 un presidio davanti, e in collaborazione con, la Casa del Quartiere di San Salvario, a cui sono pervenute al momento le adesioni e la partecipazione di Arci Torino, i circoli Arci di San Salvario (Circolo Arci SudZIGGY ClubPOP ex Lavanderie Ramone e Circolo arci Al Testabalorda), Altera Cultura TorinoAgedo TorinoAssociazione radicale Adelaide AgliettaBADhOLE VideoCPI-Chiesa Pastafariana Torino-Calippato di Ponente, Gianni Reinetti (Franco e Gianni), Giosef UnitoGiovani Democratici Di Torino, Rete Genitori Rainbow, Sunderam Identità Transgender Torino Onlus, Associazione Trepuntozero.

Sono pervenute anche le adesioni della Regione Piemonte, di Liberi e Uguali - TorinoMoVimento Cinque Stelle Torino e Partito Democratico Torino.