L'obbedienza non è una virtù: Torino Con Riace!

L'obbedienza non è una virtù: Torino Con Riace!

Creato: Fri, 05/10/2018 - 11:31
di: Torino
L'obbedienza non è una virtù: Torino Con Riace!

L'OBBEDIENZA NON È UNA VIRTÙ: TORINO SOLIDALE CON RIACE!

Una vera e propria guerra al "modello Riace" è stata condotta prima dal governo del Partito Democratico e ora dal governo gialloverde che, appoggiandosi all'operato della magistratura, ha portato all’arresto del sindaco Mimmo Lucano.

Da anni questo modello viene osservato, studiato e ammirato da più parti perché ha saputo far fronte alle esigenze di chi sbarcava migrando in cerca di una situazione dignitosa e contemporaneamente ha valorizzato la vivibilità del paese anche a vantaggio degli abitanti storici. 

Spesso l’accoglienza viene confusa con la relegazione in strutture separate dalla vita cittadina dei migranti, costretti a lavori gratuiti o sottopagati, in competizione con gli autoctoni. A Riace la situazione è diametralmente opposta: l’arrivo di persone è stato un’opportunità per riaprire negozi, riabitare case svuotate dallo spopolamento delle province, rivivere gli spazi di socialità del paese e ridare speranza a tutta la collettività!

Colpire la cittadinanza di Riace tutta attraverso il suo sindaco equivale a un atto grave e inaccettabile, volto a rinfocolare la guerra tra poveri e stroncare quel modello di accoglienza che ha saputo ricreare un tessuto sociale ed economico a vantaggio dei nuovi e dei vecchi abitanti. 
Con la Bossi-Fini ancora in vigore, che istituisce il reato di favoreggiamento all’immigrazione clandestina, la solidarietà si trasforma in reato. Insieme al decreto sicurezza approvato due settimane fa dal consiglio dei ministri, l'attacco a Riace porta la guerra a chi non sta a guardare al proprio tornaconto personale, ma mette in campo qualsiasi azione necessaria a sgretolare il sistema di potere al comando della fortezza Europa, che ci vorrebbe divisi in base al colore della pelle.

Invitiamo tutte e tutti SABATO alle 16:30 in PIAZZA CASTELLO (sotto la Prefettura) senza bandiere, per chiedere la liberazione di Mimmo, per costruire un muro a difesa di Riace e del modello che rappresenta.

L'obbedienza non è una virtù.
Mimmo libero, Riace è resistenza

Antirazziste e antirazzisti - Torino