Il Conservatorio incontra Folkestra & Folkoro

Il Conservatorio incontra Folkestra & Folkoro

Creato: Tue, 04/10/2016 - 10:53
Quando:
Fri, 14/10/2016 - 21:00
Il Conservatorio incontra Folkestra & Folkoro
Venerdì 14 ottobre 2016 - dalle ore 21:00 alle ore 23:00
 
"Giovani, tradizione e crossover. Il Conservatorio incontra Folkestra & Folkoro"
Concerto di musica d'insieme, improvvisazione e reinterpretazione della musica tradizionale.
 
Teatro Toselli - Cuneo
Via Teatro Toselli, 9
 
Per la partecipazione allo spettacolo - gratuita, posti liberi fino a esaurimento - è necessario ritirare gli appositi biglietti presso la reception del Conservatorio (in via Roma 19) a partire da giovedì 6 ottobre 2016 dalle 10 alle 18. 
Ciascun richiedente potrà avere massimo due tagliandi.
 
Simone Bottasso - organetto e composizione
Nicolò Bottasso - violino
 
Con la partecipazione degli studenti del Conservatorio Ghedini Cuneo insieme ai musicisti di Folkestra & Folkoro
 
Arrangiamenti originali di musiche tradizionali di Duo Bottasso e Pietro Numico, musiche di Duo Bottasso e R. Gardinali
 
Un evento artistico inedito dedicato alla musica tradizionale: i musicisti del Conservatorio incontreranno sul palco del Teatro Toselli l'ensemble Folkestra & Folkoro!
 
Il concerto presentato sarà un viaggio che, partendo dalla tradizione occitana e provenzale locale, andrà a toccare numerose realtà musicali legate alla musica popolare e alla world music. Nato come corso di musica d'insieme nel 2009, il progetto Folkestra & Folkoro ha assunto ben presto un'innovativa dimensione orchestrale nella quale le musiche tradizionali piemontesi e italiane si fondono naturalmente con sonorità world contemporanee. 
 
Le musiche di tradizione vengono messe nelle mani di coraggiosi e giovani compositori immersi nella cultura del nostro tempo: il risultato è una musica orchestrale e corale che non ha paura di incontrare linguaggi apparentemente distanti, ma ne è anzi una naturale sintesi. Il ‘marchio di fabbrica’ dell'ensemble è proprio quello di esplorare in modo ‘zappiano’ generi musicali diversi: i musicisti professionisti e amatoriali/studenti che partecipano al progetto sono guidati dai direttori artistici Simone Bottasso. Nicolò Bottasso e Pietro Numico nella creazione di un sound inedito in cui convivono la scrittura contemporanea, l'improvvisazione propria del jazz e del free jazz, il groove del rock e della musica minimalista. 
 
L'ensemble si è esibito in numerosi festival nazionali e internazionali - tra cui Le Son Continu e Trad'In in Francia, European Network of Folk Orchestras a Vigo (Spagna), Etetrad e Folkest in Italia - e ha creato produzioni con artisti legati alla world music tra cui Riccardo Tesi, Elena Ledda, Mauro Palmas e Norbert Pignol. L'orchestra è stata inserita nel documentario Tradinnovazione: una musica glocal di Piero Cannizzaro (Rai Trade) in quanto virtuoso esempio di riscoperta delle proprie radici da parte di giovani artisti italiani. Lo spettacolo di svolge in collaborazione con la Fondazione Gardinali, nata in seno al Conservatorio di Cuneo per volontà dei familiari di Renato Gardinali, artista cuneese che dedicò gran parte della sua energia creativa alla composizione, visto che la Fondazione nasce proprio per valorizzare le tradizioni musicali locali. 
 
in occasione della XVIII edizione della Fiera Nazionale del Marrone, con il sostegno del Comune di Cuneo, Confartigianato, Coldiretti e SlowFood